+B

Babbel rende i propri corsi gratis per gli studenti di tutta Italia!

  • Settimane dure a casa, ma anche un’occasione per investire il tempo in modo produttivo e per esercitarsi

Un numero record di 291 milioni di bambini in tutto il mondo ha subito l’interruzione dell’istruzione a causa del coronavirus a seguito della chiusura nazionale delle scuole in ben 13 paesi, secondo i dati diffusi dall’Unesco. Ma è soprattutto in Italia che le scuole di ogni ordine e grado e le università continueranno ad essere chiuse per motivi di sicurezza: un numero elevato di studenti continuerà dunque ad essere fondamentalmente bloccato in casa, in pausa forzata dalle lezioni.

Per questa ragione Babbel, ha riflettuto per capire su come potesse intervenire in questa situazione e ha deciso di rendere i propri corsi gratis per tutti gli studenti italiani, un passo che l’azienda ha intrapreso per supportare i più giovani in un momento difficile. In questo modo sempre più studenti potranno avere libero accesso a Babbel ed iniziare ad investire il tempo in modo produttivo, magari esercitandosi proprio con una lingua.

“Ci troviamo a vivere in una società sempre più globale e connessa dove le persone viaggiano e si muovono rapidamente perché l’essere cittadini del mondo arricchisce. A volte può però capitare di dover fronteggiare dei rischi, e in questo caso ci stiamo trovando di fronte a un’emergenza che limita la mobilitá individuale in nome del bene comune. Vogliamo essere di supporto in questo momento di difficoltà in cui le persone sono bloccate in casa mettendo in campo quello che abbiamo per affiancare gli studenti italiani e facilitare il loro apprendimento”. commenta Elisa Menozzi, Head of Marketing di Babbel.

Babbel permette di imparare 14 lingue a partire da sette diverse di visualizzazione ed è disponibile sia sul web che su dispositivi mobili iOS e Android. Le brevi lezioni si integrano perfettamente agli impegni della vita quotidiana, grazie anche alla loro suddivisione in temi utili, come ad esempio presentarsi, ordinare al ristorante o termini commerciali specifici, genere e identità, sostenibilità urbana e molto altro.

Uno studio indipendente, condotto da ricercatori dell’Università di Yale, ha dimostrato che Babbel aiuta a parlare in una nuova lingua con successo. I risultati ottenuti dimostrano che l’apprendimento porta a sviluppare reali capacità di conversazione in una seconda lingua: tutti gli studenti hanno sviluppato competenze orali, che variano da quelle di base alla capacità di affrontare argomenti più impegnativi, come discutere attività e piani futuri nella nuova lingua. Si tratta del terzo studio che dimostra l’efficacia di Babbel per l’apprendimento di una nuova lingua, dopo quelli della City University di New York e dell’Università statale del Michigan. Per iniziare ad apprendere gli studenti devono solo accedere al link, registrarsi e ottenere un codice coupon di accesso gratuito a Babbel della validità di un mese.

L’iniziativa è consultabile anche al link.

Informazioni su Babbel

Nell’apprendimento di una nuova lingua niente è più gratificante che poterla usare fin dall’inizio. Per questo Babbel, la app per l’apprendimento delle lingue straniere, vi aiuta a parlare fin dall’inizio. E il metodo funziona: il 73% degli utenti intervistati si sente capace di avere una semplice conversazione dopo meno di 5 ore di apprendimento con Babbel.

Con la app di Babbel, accessibile su web tramite computer, su dispositivi mobili iOS e Android, si possono imparare 14 lingue a partire da 8 diverse lingue di visualizzazione. Le lezioni sono ben integrabili nella vita quotidiana, grazie alla loro lunghezza ideale e alla suddivisione in temi utili, come ad esempio il presentarsi, ordinare al ristorante o preparare un viaggio. Il metodo di Babbel aiuta a restare focalizzati per raggiungere i propri obiettivi: per questo gli utenti utilizzano la app in media per più di un anno. I contenuti sono sviluppati in modo specifico per ciascuna lingua e per ogni livello di difficoltà da un team di professionisti del settore come linguisti, autori e specialisti di didattica.

Babbel è stata fondata nel 2007. Attualmente l’azienda impiega un team di 750 collaboratori, nelle sedi di Berlino e New York, provenienti da 50 nazioni diverse. Babbel offre un modello di abbonamento trasparente e libero da pubblicità, il cui obiettivo è far parlare i propri utenti in un’altra lingua il prima possibile. L’azienda ha recentemente superato il milione di abbonamenti attivi ed è stata nominata nel 2016 la più innovativa nel campo dell’istruzione dalla rivista americana Fast Company.

Ulteriori informazioni sono disponibili al sito Babbel.com